Seleziona una pagina

Giovedì 23 agosto 2018, ore 21.15
Cavriglia. Pieve di S. Pancrazio (loc. S. Pancrazio)
LIEDER E RACCONTI DI UNA SERA
Cantares Trio
Angelica Buzzolan, mezzosoprano
Flavio Cappello, flauto
Diego Milanese, chitarra


Anton Diabelli

Gesänge für Herz und Gefühl per canto, flauto e chitarra
– Ständchen
– Die Schlummernde
– Am Fenster der Geliebten

Kaspar Fürstenau
Auserlene Lieder per canto, flauto e chitarra
– An eine Rosenknospe
– Erntelied


Mauro Giuliani

Due cavatine per canto e chitarra
– Alle mie tante lagrime
– Ah! Non dir che non t’adoro

Franz Schubert
Lieder per canto e chitarra
– An den Mond (Hölty)
– Nachtstück (Mayrhofer)

Danze per flauto e chitarra

Eugene Bozza
Trois Piéces per flauto e chitarra
– Capriccioso, fantastico
– Calme
– Allegro vivo

Flavio Cappello
“Sweet and low” per canto, flauto e chitarra
(testo di Alfred Tennyson)

Ernesto Cordero
Dos Canciones per canto, flauto e chitarra
– Era mi dolor tan alto
– Dice la fuente

Manuel De Falla
Da Canciones Populares Españolas:
– El pano moruno
– Asturiana
– Nana
– Polo

Cantares Trio

Affronta il repertorio popolare e colto di epoche e culture diverse, promuove l’esecuzione di rare opere originali della Hausmusik austro-tedesca del XVIII e XIX secolo, percorre i solchi profondi della tradizione europea e ispano-americana del XX secolo, per approdare a brani appositamente composti per il Cantares Trio.
La forza comunicatrice della parola, sia essa un’antica filastrocca popolare o il pensiero del poeta, si serve da sempre dei suoi devoti compagni di viaggio: il canto, la musica, Cantares.

Angelica Buzzolan, mezzosoprano, si è diplomata in canto al Conservatorio “G. Verdi” di Torino e in recitazione alla Scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi. Fa parte della Compagnia dei Giovani del Teatro Stabile e della Compagnia Envers di Aosta diretta da Valeriano Gialli.
Nel 1996 ha cantato al Piccolo Regio di Torino nello spettacolo “Omaggio a Garcia Lorca”.
Nell’ambito di Settembre Musica ha cantato come solista nella Messa in Do minore di Mozart diretta da Alberto Peyretti con il quale ha poi collaborato nel 1997 nel Walpurgisnacht di Mendelssohn e nel 1998 nel Judicium Salomonis di Carissimi.
Nel 1997 ha vinto i Concorsi di Savigliano e di Rovereto.
Collabora abitualmente con il Teatro Regio di Torino e i più importanti Enti lirici italiani.

Flavio Cappello, flauto, si è diplomato presso il Conservatorio G.Verdi di Torino sotto la guida di Arturo Danesin. Si è perfezionato con Peter-Lukas Graf all’Académie de Musique di Sion e con Pierre-Yves Artaud a Como. Ha partecipato agli stages di Musica da Camera tenuti da Ruggero Chiesa a Verona e da Maurice Bourgue a Como. Ha studiato composizione con Daniele Bertotto.
Ha collaborato con diverse orchestre tra cui l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino e l’Orchestra da Camera di Aosta. Ha partecipato a diverse registrazioni discografiche e televisive.
Nel 2007 è stata pubblicata da Giancarlo Zedde Editore, Torino, “Suite per 2”, raccolta di 27 Studi per due flauti o per flauto e clarinetto. Nel 2013 è stato pubblicato “Cantico all’alba del giorno”, quintetto per flauto, clarinetto, chitarra, viola e violoncello, da Ut Orpheus Edizioni di Bologna. Dallo stesso editore è stato pubblicato nel 2014 “Fables and Stories”, cinque brani per flauto, viola (o violino) e chitarra. Nel 2016 ha curato l’edizione studio e l’analisi armonica della “Sonata per il flauto solo senza Basso” in la minore, Wq 132, di Carl Philipp Emanuel Bach, per l’editore VigorMusic di Salerno. Nel 2018 viene pubblicato “Azulejos”, trio per flauto, viola e arpa, dalla casa editrice giapponese Da Vinci Publishing.

Diego Milanese, chitarra, è nato a Torino, dove ha studiato con Alessandro Viesti e composizione con Felice Quaranta. Dal 1981, con quattro borse di studio consecutive, ha frequentato i corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana di Siena tenuti da Oscar Ghiglia per la chitarra e da Ruggero Chiesa per quelli di Intavolature Antiche, ottenendo il Diploma di Merito Chigiano.
Ha partecipato alle Master Classes tenuti da Godelieve Monden e da Hopkinson Smith.
Si è diplomato a pieni voti al Conservatorio “G .Verdi” di Milano. Ha fatto parte del “Tastar de’Corda Guitar Consort” in concerti e registrazioni di brani appositamente composti da autori contemporanei e ha partecipato alla prima esecuzione di “Electric Counterpoint” di Steve Reich con l’Ensemble Europeo Antidogma Musica. Da diversi anni presta articolare attenzione all’esecuzione con strumenti originali di autori quali Boccherini, Paganini e Giuliani.
Dal 1985 è membro fondatore dell’Insieme Cameristico di Torino.
Nel 1999 è stato pubblicato il suo CD intitolato “Tre Sonate Viennesi” che è stato dichiarato Disco dell’Anno dalla rivista specializzata “Il Fronimo” ed eseguito su di una chitarra dell’Ottocento.