Cattedrale dei SS Pietro e Donato (Arezzo)

La Cattedrale dei Santi Pietro e Donato è il principale luogo di culto cattolico della città di Arezzo e cattedrale della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro.

Ubicata sulla sommità del colle dove sorge la città, è posta sul sito di una chiesa paleocristiana e, probabilmente, nel luogo dove anticamente sorgeva l’acropoli cittadina.
Una prima cattedrale di Arezzo sorse sul vicino Colle del Pionta, sul luogo in cui era sepolto e venerato il santo martire Donato, decapitato nel 363. Nel 1203, papa Innocenzo III ordinò di trasferire la cattedrale entro le mura cittadine sul sito in cui sorge oggi.

Duomo di Arezzo - Interno

Duomo di Arezzo – Interno

Il duomo di Arezzo è ancora intitolato a San Donato e conserva sull’altare principale una pregevole arca marmorea trecentesca a lui dedicata e un’arca dove è conservato il corpo del santo (la testa si conserva nel busto reliquario presso la pieve di Arezzo).

La costruzione del duomo di Arezzo odierno, avvenuta a partire dal 1278, ha conosciuto fasi diverse, che si sono concluse solo nel 1511. La facciata fu costruita tra il 1901 e il 1914, sostituendo la precedente, incompiuta, risalente al XV secolo.

Gli organi della cattedrale dei Santi Pietro e Donato ad Arezzo sono tre: il più antico venne costruito tra il 1534 e il 1536 da Luca di Bernardino da Cortona, ha un’unica tastiera e pedaliera e dispone di 7 registri; a pavimento nell’aula vi è l’organo Pinchi opus 430, costruito nel 2006, a due tastiere e pedaliera, con 26 registri; nella cappella della Madonna del Conforto vi è l’organo Tamburini opus 76, costruito nel 1922.

(fonte Wikipedia)

La newsletter del festival

Iscriviti per restare aggiornato sugli eventi e le iniziative organizzati nell'ambito di Terre d'Arezzo Music Festival!

12 + 2 =

Cattedrale dei SS Pietro e Donato (Duomo di Arezzo)

Scopri il cartellone nel dettaglio, tutti i concerti sono ad ingresso libero.

Il Programma 2016

La Cattedrale dei Santi Pietro e Donato è il principale luogo di culto cattolico della città di Arezzo e cattedrale della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro.

Ubicata sulla sommità del colle dove sorge la città, è posta sul sito di una chiesa paleocristiana e, probabilmente, nel luogo dove anticamente sorgeva l’acropoli cittadina.
Una prima cattedrale di Arezzo sorse sul vicino Colle del Pionta, sul luogo in cui era sepolto e venerato il santo martire Donato, decapitato nel 363. Nel 1203, papa Innocenzo III ordinò di trasferire la cattedrale entro le mura cittadine sul sito in cui sorge oggi.

Duomo di Arezzo - Interno

Duomo di Arezzo – Interno

Il duomo di Arezzo è ancora intitolato a San Donato e conserva sull’altare principale una pregevole arca marmorea trecentesca a lui dedicata e un’arca dove è conservato il corpo del santo (la testa si conserva nel busto reliquario presso la pieve di Arezzo).

La costruzione del duomo di Arezzo odierno, avvenuta a partire dal 1278, ha conosciuto fasi diverse, che si sono concluse solo nel 1511. La facciata fu costruita tra il 1901 e il 1914, sostituendo la precedente, incompiuta, risalente al XV secolo.

Gli organi della cattedrale dei Santi Pietro e Donato ad Arezzo sono tre: il più antico venne costruito tra il 1534 e il 1536 da Luca di Bernardino da Cortona, ha un’unica tastiera e pedaliera e dispone di 7 registri; a pavimento nell’aula vi è l’organo Pinchi opus 430, costruito nel 2006, a due tastiere e pedaliera, con 26 registri; nella cappella della Madonna del Conforto vi è l’organo Tamburini opus 76, costruito nel 1922.

(fonte Wikipedia)